Cerca
Close this search box.

ABC DEI DENTI, IMPARIAMO TUTTO SUI DENTI

Facciamo un po’ di chiarezza e capiamo meglio la struttura e l’anatomia dei denti. Leggi l'articolo per saperne di più

Tutti noi (genitori o non genitori) conosciamo bene, in teoria, l’importanza che i denti hanno per la nostra salute e la nostra immagine esteriore.

A volte però, quando i nostri bambini ci tempestano di domande specifiche quali…

       “COSA SONO I DENTI?”   –    “COME SONO FATTI?”   –    “PERCHE’ NE ABBIAMO TANTI E DI FORME DIVERSE?”

… ecco che possiamo trovarci in difficoltà…

Vediamo allora di fare un po’ di chiarezza e di capire meglio la struttura e l’anatomia dei denti, partendo proprio dall’ABC.

Perché abbiamo i denti?

I denti servono alla masticazione ma sono molto importanti anche per la funzione fonetica (cioè per parlare in modo corretto) ed anche per l’estetica (cioé per sentirci belli e in armonia con noi stessi).

I denti hanno caratteristiche e nomi differenti, spesso a causa della loro funzione.

Ognuno di essi, infatti, svolge una sua funzione ed ha perciò una sua specifica collocazione nella bocca.

Le strutture ossee che li supportano sono le ossa mascellari.

I denti sono ancorati all’interno di cavità ossee dette alveoli.

L’insieme dei denti alloggiati negli alveoli della mascella e della mandibola compongono le arcate dentali.

Il dente è ancorato all’osso alveolare tramite il legamento parodontale, un insieme di fibre elastiche che, da un lato, si inseriscono nel cemento e, dall’altro, nell’osso.

Le gengive proteggono l’osso formando una barriera che impedisce il passaggio dei batteri e il deposito dei residui di cibo durante la masticazione.

Perché i denti hanno forme diverse?

Sopra abbiamo detto che la forma dei denti varia a seconda della loro funzione. Vediamoli allora nel dettaglio:

  • i CANINI hanno la funzione di strappare il cibo, sono in assoluto i denti più lunghi fra quelli che abbiamo e anche con la radice più lunga. Tutto questo per ben ancorarsi all’osso;
  • gli INCISIVI servono per incidere il cibo e sono quelli che scopriamo quando sorridiamo;
  • i PREMOLARI e i MOLARI servono per schiacciare e triturare il cibo, e poterlo poi deglutire.

In totale in bocca abbiamo 32 denti:  16 nell’arcata superiore e 16 in quella inferiore.

Vediamo insieme, nella figura sottostante, quali sono e come sono, distribuiti per ogni arcata.

Nella fase di dentatura da latte (detta anche dentatura decidua) abbiamo:

  • 4 incisivi;
  • 2 canini;
  • 4 molari.

Nella dentatura permanente invece i denti sono così distribuiti:

  • 4 incisivi;
  • 2 canini;
  • 4 premolari;
  • 6 molari (fra cui il terzo molare detto “dente del giudizio”).

Com’é fatto un dente?



A prescindere dalla funzione o dalla forma, un dente si può suddividere in 3 parti principali:

  • CORONA
    è la parte superiore del dente, quella bianca e visibile. Può avere diverse forme a seconda della tipologia di dente.
    Nei canini è appuntita, per meglio strappare il cibo, negli incisivi è appiattita e affilata dovendo tagliare il cibo, nei molari e nei premolari presenta una forma più squadrata, dei solchi e diverse cuspidi.
  • RADICE
    è la parte del dente che non si vede, quella ancorata all’osso alveolare. La sua funzione principale, come accade per le radici di un albero, è quella di sostenere il dente stesso.
    I denti hanno anche un numero diverso di radici: i canini e gli incisivi ne hanno una sola. Anche i premolari inferiori ne hanno una sola, mentre quelli superiori possono averne una o due. I molari inferiori hanno due radici dentali, a differenza dei molari superiori che ne hanno tre.
  • COLLETTO
    è la parte intermedia che fa da connessione tra radice e corona e attorno alla quale si sviluppa la gengiva. È una zona molto importante perché è questa che tende ad essere attaccata dalla placca batterica.
    E’ perciò fondamentale spazzolare bene questa zona oppure pulirla accuratamente con lo spazzolino elettrico.

Di che materiale é composto un dente?

Il dente è costituito da diversi tessuti:

  • lo smalto è il rivestimento più esterno del dente, di aspetto traslucido che riveste la corona. E’ molto duro, è l’elemento più duro del corpo umano (96% composto da minerali e 4% da sostanze organiche). Nonostante ciò, a contatto con i cibi acidi, tende a dissolversi, dipende dalla concentrazione e dal tempo in cui gli acidi permangono a contatto con esso;
  • la dentina, di colore giallastro è la parte interna del dente (70% composta da materiale inorganico, 30% da materiale organico e acqua);
  • il cemento è uno strato sottile e resistente che protegge la radice del dente sotto le gengive. Forma delle fibre che servono ad ancorare il dente all’osso alveolare;
  • la polpa è la parte molle che si trova all’interno del dente, si estende lungo le radici (polpa radicolare) fino all’apice del dente. E’ l’elemento che assicura la vitalità del dente. Ha una funzione molto importante perché essa porta il nutrimento al dente attraverso i vasi sanguigni e garantisce la sensibilità del dente grazie al nervo dentale.

La struttura dei denti è quindi molto complessa e ogni elemento contribuisce alla funzionalità della bocca.

Per questo motivo è bene prendersene cura nella maniera più efficace, fin dai denti da latte.

Affida ai nostri specialisti il sorriso dei tuoi ragazzi

CHIAMACI allo 0572/525397

Siamo aperti dal lunedì al venerdì

ore 9:00-19:00

ORARIO CONTINUATO


PEDODONZIA E ORTODONZIA BAMBINI

Torna in alto

Hai un'urgenza o vuoi prenotare un appuntamento nel nostro studio dentistico?

Gli Studi Dentistici Buongiorno sono l’eccellenza nell’ambito odontoiatrico a Montecatini Terme, chiamaci per prenotare il tuo spazio dedicato e lascia che il tuo sorriso torni a splendere.